Riequilibrio energetico: come trovarlo.

È veramente possibile riuscire ad ottenere un’armonia durevole tra corpo e mente? Sì, anche se il cammino può essere impegnativo per chi parte da condizioni di squilibrio tra i centri di energia del corpo, che a loro volta possono essere disarmonici rispetto alla psiche.

Gli obiettivi di riequilibrio energetico passano attraverso tante tecniche e pratiche, ma è fondamentale capire il meccanismo che si trova alla base dei centri di energia presenti nell’organismo, per poterli riallineare.

I centri di energia del corpo

Ogni elemento dell’universo è costituito dall’energia, che rappresenta la forza della materia per creare non solo atomi e corpi, ma anche per il flusso energetico delle emozioni e della coscienza. Un discorso complesso ma che ci rende consapevoli che ogni cosa, dal nostro corpo materiale alle nostre impressioni, è in continua trasformazione.

I punti in cui l’energia si concentra, secondo molte tradizioni orientali sono dislocati nel nostro corpo per far scorrere la materia, la circolazione dei liquidi e le onde del movimento continuo di energia in un’intricata rete. Secondo la tradizionale medicina cinese, l’energia Chi o Gi, si interseca in 12 meridiani paralleli associati agli organi interni, e deve essere mantenuta fluida per evitare malattie e disturbi, frutto degli arresti e dello squilibrio energetico.

Se la medicina antica era intuitiva, anche ad oggi esistono delle attrezzature per rilevare il differenziale elettrico nel corpo umano e valutare le caratteristiche dei 12 meridiani energetici principali.

La tradizione indiana e ayurvedica condivide con quella cinese la convinzione che esistano dei punti di energia, rappresentati dai 7 chakra, una parola sanscrita che significa ruota o vortice. I punti dove l’energia si concentra e simboleggia dei punti di forza del corpo ma anche della coscienza individuale. Sono legati al sistema dei meridiani, nella trasmissione e ricezione dell’energia, nelle vibrazioni da utilizzare per ogni nostra trasformazione.
Il sistema energetico entra in contatto con il corpo tramite i chakra, e al contrario anche l’equilibrio interno si riflette nei chakra, in modo da mostrare subito squilibri o equilibri energetici in atto.

I 7 chakra, infatti, sono associati alle ghiandole del sistema endocrino, influenzando lo stato psico-fisico globale dell’individuo con il proprio equilibrio energetico.

Nel momento in cui alcuni terapisti utilizzano le tecniche di riequilibrio o riallineamento dei chakra, tentano di eliminare i blocchi energetici presenti, agendo sulla causa e sull’effetto corporeo.

I sistemi di energia sono collegati tra loro e interagiscono, tramite il passaggio energetico tra gli organi del corpo, il sistema nervoso e circolatorio. Inoltre, molti fautori del sistema energetico lavorano anche sul corpo eterico, un sistema di energia sottile che circonda il corpo, come un riflesso della vitalità dell’individuo.

Gli strati del corpo eterico, le energie sottili e le vibrazioni formano l’aura, il nostro corpo o campo luminoso, che può irradiarsi fino ad un metro dal proprio organismo, investendo l’intero sistema di energia sottile, quando ci si trova in un ottimo equilibrio energetico.

Il massaggio di tradizione orientale per il riequilibrio energetico

Per chi studia le manipolazioni sui centri energetici attraverso dei corsi di massaggio ayurvedico oppure di ispirazione orientale, è normale approcciare al meridiano dei punti di energia sul corpo in modo pratico, per un trattamento di riequilibrio energetico che riesca a sbloccare gli eccessi di energia in alcune zone, e far fluire al meglio la loro forza su tutto il corpo.

Le sedute di riequilibrio energetico favoriscono lo scioglimento delle tensioni psico-fisiche in alcune parti dell’organismo, reindirizzandone l’energia verso le parti più carenti.

Il massaggio è sempre delicato e non invasivo, tranne che nei punti dove il blocco energetico può risultare notevole ed è necessario agire con fermezza nella manipolazione.

Nelle tecniche di massaggio ayurvedico per il riequilibrio energetico, vengono utilizzati anche degli oli specifici che favoriscono l’armonizzazione dei chakra e il rilassamento generale del ricevente.

Un ottimo massaggiatore o terapista bio-energetico sa come agire per armonizzare le forze in campo, schermandosi dalle energie del ricevente e ricaricandosi energeticamente.

Il trattamento di riequilibrio energetico con sedute olistiche

Ri-bilanciare l’energia nel corpo significa farlo funzionare al meglio e anche le sedute di riequilibrio energetico che non sfruttano solamente il corpo ma agiscono anche tramite la psiche, possono essere valide, specie se combinate con sedute di massaggi riequilibranti.

La coscienza di ciò che siamo e di ciò che agiamo ogni giorno con i gesti e con la parola, è fondamentale per attivare un processo di armonizzazione delle energie interiori.

Ogni decisione può portare stress, ansie, dubbi e anche il corpo ne riceve memoria somatizzando gli stati di tensione. Anche in positivo, però, si può agire sul nostro campo energetico per modificare la coscienza del corpo e produrre effetti positivi sul benessere psico-fisico.

Tramite i trattamenti olistici, è possibile lavorare sul riequilibrio energetico dei chakra, riallineandoli nel caso di squilibrio. Le sedute individuali per il riequilibrio energetico presuppongono sia tecniche di base per la coscienza del proprio stato energetico, sia tecniche avanzate come le traslazioni spazio temporali (TST), che lavorano a livello psicologico sulle relazioni familiari e gli schemi energetici del nostro corpo.

Il lavoro fisico innesca un movimento di energia degli elementi che ci compongono e della nostra coscienza, partendo dalla consapevolezza del I chakra, alle emozioni del II, la volontà del III, l’amore del IV chakra, la comunicazione della verità nel V, l’intuito e la creatività del VI, fino al collegamento con il divino del VII chakra.

I trattamenti olistici prevedono massaggi shiatsu, tecniche corporee e bioenergetiche, stretching e yoga per la meditazione, il tutto per un risveglio energetico completo, in cui il massaggio olistico è inserito come una delle parti più importanti in gioco.

È importante seguire questo processo di risanamento e riequilibrio energetico in modo costante e con fiducia, perché se nulla cambia all’interno della nostra mente, nulla cambierà nel nostro corpo e tutto sarà simile a prima.